• Premiato

ALICI DI CETARA SOTTO SALE (vasetto in vetro) – 300 GR

24,90 €
Tasse incluse
Senza glutine Senza Lattosio
Per avere la certezza che i tuoi regali arrivino entro martedì 24 dicembre, ecco le date ultime in cui effettuare gli ordini:
  • Ordine ultimo con spedizione all’estero – 15 DICEMBRE 2019
  • Ordine ultimo con spedizione in Italia - 17 DICEMBRE 2019
Quantità

Add to wishlist

  • Spedizioni gratuite per ordini sopra i 75 € Spedizioni gratuite per ordini sopra i 75 €
  • Catena del freddo garantita con imballi isotermici Catena del freddo garantita con imballi isotermici
  • Consegne internazionali - consulta la pagina "Tempi e modi di spedizione" Consegne internazionali - consulta la pagina "Tempi e modi di spedizione"
La conservazione delle alici sotto sale nasce nel Medioevo e ancora oggi è il metodo più corretto per conservare il pescato durante l’inverno e per la stagione successiva. A Cetara – borgo che vanta una tradizione centenaria nella lavorazione delle alici – le acciughe si pescano da marzo a luglio e Acquapazza Gourmet utilizza solo quelle del golfo di Salerno.

Una volta selezionate, le acciughe sono decapitate, eviscerate e disposte a strati nelle piccole botti di legno tradizionali, i terzigni. Acquapazza Gourmet le conserva in terzigni di castagno per sei mesi in un luogo fresco e asciutto. In questo periodo le alici maturano e diventano pronte per essere conservate fino alla primavera seguente.

Come riconoscere un’acciuga salata di qualità? Quelle migliori hanno la lisca che si stacca con estrema facilità e il filetto è poco salato anche dopo il risciacquo. Infatti, il sale deve solo conservare e non ‘salare’ i pesci. È proprio questa la maestria artigianale di chi lavora le alici con sapienza e nel rispetto della tradizione.

Le alici di Cetara si abbinano alla perfezione con:
  • Burro e pane tostato
  • Formaggio di capra
  • Pizza

Scheda tecnica

Regione
Campania
Senza glutine
Deperibilità
Non Deperibile
Senza Lattosio
chat Commenti (0)

16 altri prodotti della stessa categoria: